Aglianico Blog

Medaglia d’oro all’Aglianico del Vulture della Cantina di Venosa

L'Aglianico del Vulture della Cantina di Venosa alla ribalta internazionale. Alla XII edizione del concorso enologico internazionale "Selezione del Sindaco" organizzato dall'associazione nazionale Città del Vino e Recevin, il Carato Venusio del 2008 ha conquistato la medaglia d'oro.
“L'aglianico del Vulture – riferisce in una nota la Cantina di Venosa -  si è distinto tra le 1.242 etichette dell’unica rassegna vitivinicola internazionale, patrocinata dal ministero delle Politiche agricole e dall’Oiv-Organisation Internazionale de la Vigne e du Vin, che prevede la partecipazione congiunta dell’azienda produttrice e del Comune in cui sono localizzati i vigneti. Una perfetta sinergia tra pubblico e privato, dove il sindaco si unisce ai vignerons per fare da testimonial ai vini del proprio territorio, riservato a Docg, Doc e Igt. Oltre alla medaglia d'oro la Cantina si aggiudica anche una medaglia d'argento con il Terre di Orazio Dry Muscat.
Soddisfatto  Francesco Perillo, il presidente di Cantina di Venosa "R iusciamo a produrre vini di pregio utilizzando energia pulita e rispettosa dell'ambiente sfruttando fonti di energia rinnovabili. La premiazione avrà luogo a Roma in Campidoglio il prossimo 9 luglio”.

Fonte:

http://www.basilicatanet.it/basilicatanet/site/Basilicatanet/detail.jsp?sec=1005&otype=1012&id=2319482

 

Primo Vino Sostenibile 'Nocte 2010' Aglianico del Vulture D.O.C.

Comunicato Stampa

Vinitaly, Verona, Aprile 2013:”Sperimentazione e azioni commerciali”

L’Azienda lucana Terra dei Re ha presentato il Primo Vino Sostenibile “Nocte 2010” Aglianico del Vulture D.O.C.

Così Attilio Scienza, docente dell'Università di Milano e presidente delcomitato tecnico scientifico, ha anticipato la degustazione dei primi vini prodotti seguendo il protocollo Magis.

Magis è il primo e più avanzato esperimento sulla sostenibilità della vitivinicoltura in Italia, e uno dei più avanzati al mondo, come riconosciuto anche dall'OIV (Organisation International de la Vigne et du Vin), l'organismo delle Nazioni Unite che si occupa dell'innovazione scientifica e tecnica nel settore.

Per la prima volta, produttori di vino, comunità scientifica, enologi e industria lavorano insieme per migliorare la sostenibilità e la sicurezza del vino italiano nel modo più concreto, efficace e trasparente. 

Sul fronte della sostenibilità i risultati di Magis sono chiari: nei diversi anni di sperimentazione le aziende aderenti hanno registrato importanti risparmi di acqua ed energia, nonché di costi di gestione. 

Terra dei Re ha iniziato la sperimentazione mettendo a disposizione alcuni ettari di vigneto impiantato ad Aglianico.

Siamo in un’area del Vulture che la toponomastica fa risalire ai tempi delle guerre puniche e per questo denominata 'Querce di Annibale'. Qui pare che Annibale abbia organizzato il suo esercito per affrontare i Romani nella famosa battaglia di canne del 216 a. C.

La cantina Terra dei Re, con riferimento alla storia del vitigno e del territorio porta scritto nel proprio Dna l'innata predisposizione alla ricerca e innovazione. Collaboriamo, infatti, da diversi anni con l’Università della Basilicata nella ricerca sui lieviti autoctoni. Non sono mancati studenti laureandi che in vigna ed in cantina hanno svolto attività di tirocinio finalizzata alla tesi di laurea.

Nonostante il perdurare della crisi economica le vendite nel primo trimestre 2013 della Cantina Terra dei Re sono in crescita sia in volume che in valore.

Innovazione e azioni commerciali sono le prerogative per il raggiungimento degli obiettivi che ci siamo prefissi. Con specifico riferimento all’export stiamo partecipando al progetto di supporto all’internazionalizzazione delle PMI agroalimentari della Basilicata, promosso da Total E&P Italia nel quadro delle attività di Sviluppo Sostenibile che la società petrolifera conduce nella nostra regione.

Un progetto al secondo anno di attività che attraverso un processo di selezione, formazione, organizzazione di BtoB e la missione di accompagnamento in Germania dello scorso Novembre, ci ha consentito di stabilire ad oggi rapporti commerciali con nuovi buyers tedeschi e di incrementare le vendite dei nostri prodotti.

Terra dei Re ritiene di voler continuare questo percorso insieme ad altre aziende agroalimentari lucane, affiancati da Total, credendo fortemente negli obiettivi di questo progetto.    

Le eccellenze dei vini nella Guide ai Vini di Puglia e Basilicata 2012

Parte Basilicata

La Firma, Aglianico del Vulture DOC 2009
  Cantine del Notaio

Carpe Diem, Aglianico del Vulture DOC 2006
  Consorzio Viticoltori Associati del Vulture

Bosco del Falco, Aglianico del Vulture DOC 2007
  Grifalco della Lucania

Oraziano, Aglianico del Vulture DOC 2007
  Martino Armando

Donpà, Aglianico del Vulture DOC 2009
  Regio Cantina

13, Aglianico del Vulture DOC 2007
  Vigne del Vulture

Fonte: http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/notizia.php?IDCategoria=273&IDNot...

Aglianica 2012

Aglianica 2012, 5-7 ottobre, Castello Del Balzo di Venosa
Manifesto Aglianica 2012
Giunto alla XIV edizione l'affermato e seguito  Wine festival lucano presenta un ricco programma di seminari, laboratori e incontri con i grandi esperti del vino.

Spettacoli e degustazioni completano il cartellone delle tre giornate del festival.

La Manifestazione che durerà 3 giorni dal 5 al 7 Ottobre 2012 è stata ideata e sarà diretta dall’Ass.ne Aglianica di Rionero in Vulture coadiuvata dall’Amministrazione Comunale di Venosa e dall'APT di Basilicata nella splendida cornice del castello Del Balzo Orsini di Venosa, città di  Orazio e Carlo Gesualdo.

Contatti:
AGLIANICA ASSOCIAZIONE CULTURALE
T. +39 0972 720166 - F. +39 0972 6931181
MOB. +39 333 2187907
http://www.aglianica.it/

Venosa 10 Ago 2012 - Riflessi sotto le stelle

Venerdì 10 agosto 2012 a partire dalle ore 21.00 nella sede della storica Cantina di Venosa in Via Appia si terrà Riflessi di Stelle edizione 2012, degustazioni di Aglianico del Vulture osservando il cielo nella notte di San Lorenzo.

Evento che nella passata edizione ha ottenuto un grande successo di pubblico. Una notte emozionante, per osservare le stelle cadenti nel cielo della città del poeta Orazio, degustando il famoso e nobile vino Aglianico del Vulture DOC, prodotto dalla Cantina di Venosa, vino che ha conquistato il prestigioso quotidiano americano New York Times indicandolo come il rosso con il miglior rapporto qualità prezzo. Questo nettare decantato da Orazio sta vivendo un 2012 di grandi conferme sul fronte dei riconoscimenti; proprio in questi giorni ha ottenuto con il Carato Venusio 2007 “La Corona” dalla Guida “Buoni Vini d’Italia”. Si potranno osservare le meraviglie celesti con i telescopi degli astronomi di Astroala. L'atmosfera della serata sarà resa ancora più incantevole dalle note del gruppo “Ambasciatori Lucani” con musica etno-popolare.

L’evento è promosso dalla Cantina di Venosa in collaborazione con Astroala - Associazione Lucana di Astronomia e patrocinato dal Comune di Venosa e dall’APT di Basilicata.

L’ingresso è libero. Il Ticket di € 5.00 comprende:

  • - un calice da vino con relativa sacca;
  • - una degustazione di Aglianico del Vulture;
  • - assaggio di un piatto tipico della tradizione venosina e di prodotti tipici.

Fonte: Cantina di Venosa

Aglianico del Vulture al 40^ Concorso Douja d'Or 2012: 5 Premi e 1 Oscar

OSCAR DOUJA

  • Il Sigillo 2008, CANTINE DEL NOTAIO

PREMI

  • Oraziano 2007, ARMANDO MARTINO CASA VINICOLA
  • Rupe di Apollo, 2007, TENUTE D'AURIA
  • Strapellum, 2008, TENUTE D'AURIA
  • Il Repertorio,2009, CANTINE DEL NOTAIO
  • La Firma,2009, CANTINE DEL NOTAIO

Tutti i vini premiati saranno in degustazione e in vendita alla 46a edizione della Douja d'Or, Salone nazionale di vini selezionati in programma dal 7 al 16 settembre ad Asti, Palazzo dell'Enofila.

Fonte:
http://www.pz.camcom.it/P42A773C110S109/AGLIANICO-DEL-VULTURE--UN-OSCAR-E-CINQUE-PREMI-AL-DOUJA-D-OR-DI-ASTI.htm

Francobollo Aglianico del Vulture Superiore DOCG

Poste Italiane ha emesso, dal 24 marzo 2012, il foglio "Vini Italiani DOCG" di 15 francobolli del valore di 9,00 EURO dedicato alle eccellenze enogastronomiche del Belpaese. Ogni francobollo di 60 centesimi di 15 vini di 15 Regioni d'Italia mostra la denominazione, un vigneto ed un grappolo d'uva.


L'elenco dei 15 vini: Aglianico del Vulture Superiore DOCG, Cannellino di Frascati DOCG, Barolo Docg, Greco di Tufo DOCG, Brunello di Montalcino DOCG, Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane DOCG, Colli Orientali del Friuli Picolit DOCG, Montefalco Sagrantino DOCG, Prosecco Conegliano Valdobbiadene Superiore Docg, Vernaccia di Serrapetrona DOCG, Cerasuolo di Vittoria DOCG, Vermentino di Gallura DOCG, Moscato di Scanzo DOCG, Romagna DOCGAlbana, Primitivo di Manduria Dolce Naturale DOCG.

Condividi contenuti